Coccaglio, 20-21 Ottobre 2018: Multiprotexion, tra i top player presenti all’evento Matching Franciacorta di BIM Service, presenta il suo Progetto più innovativo e sfidante, il PRISMAL.

Il Progetto PRISMAL, finanziato dal Fondo Europeo, è la risposta dell’azienda ad un mercato sempre più esigente, soprattutto lato sicurezza, che attraversa oggi una difficile situazione sociale a livello europeo dovuta ad un sostanziale aumento dei furti, che incide in maniera importante sull’intero comparto dell’autotrasporto. L’Azienda ha saputo così cogliere l’interesse e l’esigenza, espressa anche da alcune aziende clienti, di poter disporre di soluzioni iper tecnologiche, a carattere preventivo, per contrastare questo fenomeno.

 “Il cambio di paradigma manifestato dal modello Industria 4.0 e la rapida evoluzione digitale che ha investito il settore della logistica dei trasporti, rende indispensabile ripensare ai fattori competitivi aziendali e ad una relativa strategia di asset allocation che adatta i suoi investimenti in soluzioni innovative con l’utilizzo di tecnologie di IoT e Artificial intelligence” – spiega Matteo Cavaioni, CEO di Multiprotexion.” Il Progetto PRISMAL si avvale di queste soluzioni, un investimento importante che rappresenta una svolta strategica fondamentale per la società, consentendo di rafforzare la propria presenza nel mercato, con indiscussi benefici su più livelli”.

Il Progetto di Multiprotexion, esposto in maniera molto dettagliata all’interno di un fitto programma di interventi, ha evidenziato alla platea presente le finalità e i benefici che da queste ne derivano. Sono 5 gli obbiettivi tecnici (da cui, il nome PRISMAL) che sottendono allo sviluppo di questa nuova piattaforma telematica:

  1. Fornire alle aziende di autotrasporto merci, maggiori e più attendibili informazioni sul grado di affidabilità dei conducenti, con lo sviluppo di un database internazionale degli autisti;
  2. semplificare e ottimizzare il servizio di portierato delle aziende attraverso l’innovativa soluzione da remoto tramite totem telematico;
  3. migliorare la movimentazione logistica delle merci e quindi prevenire tentativi di intrusione durante la marcia del veicolo, attraverso un sistema di videosorveglianza interattiva mobile (VIM), con telecamere IP installate sui rimorchi;
  4. aumentare la protezione delle merci attraverso i lucchetti telematici elettronici, serrature elettroniche gestibili sia da remoto che da locale.
  5. Estendere il controllo della piattaforma all’intero territorio europeo tramite la costituzione di un network di SOC (security operation center)

“Questo de Il Prismal, è un progetto molto complesso, una sfida che sta richiedendo tutto il nostro impegno ma è anche molto stimolante, perché gli obbiettivi che si prefigge sono importanti e i benefici ricadranno su tutte le aziende clienti che ne vorranno disporre” – commenta Francesco Dell’Agli, Responsabile Commerciale di Multiprotexion – “un’ulteriore riprova di come l’azienda persegua il costante e continuo miglioramento e incremento dei livelli di sicurezza, al fine di ridurre al massimo i costi di gestione a carico delle imprese di logistica”.