portierato virtuale

Un progetto digitale di portierato, si potrebbe definire un vero e proprio “custode digitale“, in grado di gestire gli accessi degli autisti nei depositi, senza l’impiego di personale fisico sul posto.

Il servizio nasce all’interno del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo Multiprotexion e diventa realtà, con il primo totem prototipo arrivato pochi giorni fa nella nostra sede di Bolzano.

Nato dal Progetto Prismal e finanziato dal fondo Europeo, il Portierato Virtuale di Multiprotexion è una delle tante risposte all’obiettivo principale dell’Azienda, quello di migliorare la logistica e la sicurezza nei trasporti. Il servizio di portierato digitale, grazie all’utilizzo di moderne tecnologie brevettate che si avvalgono di Intelligenza Artificiale ed automazioni che “sostituiscono", laddove possibile, la presenza umana, garantisce non solo una forte riduzione dei costi, ma anche una più efficace azione di prevenzione e sicurezza.

Scopriamo insieme quali sono le sue funzionalità:

  • 1. Identificazione della persona e del volto, una volta inquadrati dalle videocamere incorporate.

2. Identificazione della targa e del veicolo, attraverso telecamere con tecnologia a rete neurale in grado di riconoscere, e quindi leggere, le targhe con tecnologia Neural-Network, e capaci di identificare in modo più efficace le targhe anche quando poste ad un angolo di vista non ottimale.

Il tutto attraverso il caricamento di apposite “liste di targhe", white-list (fino a 50.000) che permetteranno l’apertura automatica del varco, black-list che genereranno un allarme (altre 50.000), ed una lista di targhe registrate per la prima volta che alimenteranno un data-base.

3. Riconoscimento documentale, attraverso un algoritmo di verifica automatizzata per riconoscere documenti come le ultime patenti europee di guida (DL), carte di qualificazione del conducente (CQC), tesserini sanitari (CF).

Il portierato virtuale permette di innalzare la sicurezza dei depositi in quanto costantemente collegato con la nostra centrale operativa; qualsiasi anomalia nel processo di identificazione produrrà un allarme in tempo reale (sicurezza attiva), che sarà prontamente gestito dai nostri operatori che potranno allertare e far intervenire sul posto le forze dell’ordine e/o attivare le procedure di sicurezza relative.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *